4a Edizione del Premio Internazionale sullo Sviluppo Territoriale

Premio Internazionale sullo Sviluppo Territoriale

Il CRIEL – Università dell’Insubria, in collaborazione con il CIEO – Università dell’Algarve, il CES – Università di Coimbra, il CCDR Algarve e la Municipalità di Faro; ha promosso la quarta edizione del Premio internazionale dello sviluppo locale/territoriale.

Scopo del bando è di promuovere l’attenzione degli studiosi, dei giovani ricercatori, delle Amministrazioni pubbliche, degli attori pubblici e privati e delle imprese all’utilizzo degli strumenti delle politiche di sviluppo territoriale, all’analisi dei processi di sviluppo localizzati, implementando le capacità di diagnosi e di comparazione internazionale.

Il Premio è organizzato sui quattro sezioni: a) studioso, b) tesi di dottorato, c) territorio; d) impresa socialmente responsabile nei riguardi dello sviluppo del territorio.

Il CRIEL ha sempre collaborato all’organizzazione delle varie edizioni del Premio, a testimonianza del ruolo di antenna internazionale sui temi dello sviluppo economico territoriale.

I premi saranno consegnati nella cerimonia durante la Conferenza finale organizzata a Faro (Portogallo) dal 25 al 27 maggio 2017.

http://cieo15.wixsite.com/localdev2017award 

Consulta il bando –>  ITA – ENG

 La storia del Premio sullo Sviluppo Locale di Gioacchino Garofoli

Il Premio Internazionale sullo sviluppo locale prende avvio da alcuni incontri internazionali tra studiosi ed operatori economico-sociali che hanno portato l’attenzione sulla necessità di mobilitare idee e progetti per iniziative di rafforzamento dell’occupazione, dell’imprenditorialità e dell’incremento di efficienza e produttività del lavoro oltre che di valorizzazione delle risorse locali.

Nonostante vi siano stati numerosi incontri di questo tipo anche durante gli anni novanta si può stabilire l’inizio della progettualità del Premio nell’organizzazione del workshop internazionale “Lo sviluppo locale nei paesi neolatini” di Caltagirone (15-19 dicembre 2003). Il workshop è stato organizzato dall’Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe), dall’Association des Sciences Regionales de Langue Française (ASRDLF), dalla Associação Portoguesa para o Desenvolvimento Regional (APDR) e dalla Associació Española de Ciencias Regionales (AECR) in collaborazione con l’Agenzia di Sviluppo Integrato di Caltagirone. Al workshop hanno partecipato numerosi studiosi e operatori economico-sociali e amministratori locali che hanno confrontato diverse esperienze concrete, avviate con l’utilizzo degli strumenti di sostegno allo sviluppo territoriale, con l’obiettivo di estendere le conoscenze su altri casi di successo e di diffondere le “buone pratiche”.

L’Associazione degli Economisti di Lingua Neolatina (AENL) e la Camera di Commercio di Sassari (in collaborazione con il CRIEL e il Master LED dell’Università dell’Insubria) hanno, successivamente, organizzato la “Summer School” su “Lo sviluppo economico locale: le esperienze nel Mediterraneo” (Alghero, 16-21 ottobre 2006), con una elevata partecipazione di studiosi e operatori socio-economici di diversi paesi (anche dell’America Latina) e con la presenza di rappresentanti delle maggiori isole del Mediterraneo.

A questo punto l’idea di avviare una sistematica iniziativa di promozione dell’attenzione e di diffusione delle conoscenze sui temi dello sviluppo locale e sulle migliori esperienze realizzate nei vari territori e presso le comunità locali giunge a maturità e il Premio viene progettato ed avviato dall’Agenzia di Sviluppo Integrato di Caltagirone. L’Agenzia lancia nel 2007 un bando per un concorso internazionale per premiare ricerche ed iniziative di successo nella promozione dello sviluppo locale che si fossero particolarmente distinte a scala internazionale.

Scopo del bando è stato, dunque, quello di promuovere l’attenzione degli studiosi, dei giovani ricercatori, delle Amministrazioni Pubbliche, degli attori pubblici e privati interessati all’utilizzo degli strumenti delle politiche di sviluppo locale e all’analisi dei processi di sviluppo economico locale, implementando le capacità di diagnosi e di comparazione internazionale per favorire la progettualità di adeguate strategie di sviluppo locale.

La consegna dei Premi della prima edizione è avvenuta in occasione delle “Giornate internazionali sullo sviluppo locale” organizzate a Caltagirone il 23 e 24 novembre 2007.

I Premi per le diverse sezioni sono stati così attribuiti:

  1. studioso: Claude Courlet (Université Pierre Mendès France, Grenoble);
  2. giovane ricercatore/tesi di dottorato: Oscar Madoery (dottorato conseguito presso la Universidad de Buenos Aires);
  3. territorio: Istituzione dei Distretti Industriali della Provincia di Arezzo.

La II edizione del Premio è stata gestita dall’Istituzione dei Distretti Industriali, Provincia di Arezzo, e bandita nel 2009. Con il secondo bando è stata aggiunta una sezione che fa riferimento alle imprese che si siano distinte per la loro capacità di mobilitare altre imprese e operatori socio-economici in una strategia e in un processo di sviluppo territoriale.

La consegna dei Premi della seconda edizione è avvenuta in occasione della Conferenza “La risposta dei sistemi locali alla crisi internazionale”organizzata ad Arezzo il 28 gennaio 2010.

I Premi per le diverse sezioni sono stati così attribuiti:

  1. Studioso: José Arocena, Professore di Scienze Sociali della Universidad Católica de Uruguay;
  2. Giovane ricercatore/tesi dottorato: María Jesús Ruiz Fuensanta (Universidad de Castilla La Mancha , Spagna) e Tommaso Cinti (Università degli studi di Firenze);
  3. Territorio: distretto industriale di Cluses e della Vallée de l’Arve;
  4. Impresa: Tesmec SpA (Grassobbio – Bergamo).

Inoltre sono stati attribuiti due Premi speciali per lo sviluppo locale: al Prof. Giacomo Becattini (Professore Emerito dell’Università di Firenze) e alla Fondazione Edison.

Nel 2013 viene lanciata la 3^ Edizione del Premio gestita dal Comune di Cluses e dalla Comunità della Valle dell’Arve (Savoia-Francia). I premi sono stati consegnati il 4 ottobre 2013 in occasione della Conferenza “Les territoires et les systèmes productifs localisés au coeur des mutations économiques et sociales” organizzata a Cluses nei giorni 3-5 ottobre 2013.

Sono stati attribuiti cinque premi:

Prix prestige/Premio speciale: Allen J. Scott (California University, Los Angeles (UCLA) e Denis Maillat (Université de Neuchatel) (alla memoria).

Premio allo studioso: Francisco Alburquerque Llorens (Programma di formazione allo sviluppo locale in America Latina, Fondo multilaterale d’investimento (FOMIN) e Banca Interamericana di Sviluppo (BID);

Giovane ricercatore/tesi dottorato: Eduardo Iván Palavicini Corona, economista presso l’Istituto Tecnonologico Autonomo del Messico (ITAM) (tesi sostenuta nel 2012 alla London School of Economics and Political Science) e Hugues Jeannerat, Maître-assistant all’Université de Neuchâtel (tesi sostenuta nel 2012);

Territorio: la città di Rafaela (Argentina) e il distretto industriale di Lecco (Italia);

Impresa: Il paesaggio dell’eccellenza (Associazione per la diffusione della culture d’impresa, Recanati, Italia) e Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo/Banca di Credito Cooperativo Valdostana (Val d’Aosta, Italia).